mercoledì 28 ottobre 2015

Il suo compagno sembrava l'uomo perfetto: ma dopo un anno insieme, la brutta sorpresa

Sembrava l'uomo perfetto, un amante premuroso e passionale e insieme formavsno una coppia felice. Questo fino a quando Mandy O'Keeffe ha scoperto che il compagno Rob Priestley era sposato e padre di famiglia. La storia d'amore, pubblicata sul tabloid britannico The Sun, è durata ben 16 mesi. 
Tutto andava a gonfie vele, ma Rob, il cui vero nome è Stewart Priestley, era in realtà sposato con figli. L'uomo aveva doppia vita e una famiglia segreta.  


Per mesi è riuscito a ingannare Mandy ideando un personaggio inesistente con tanto di nome e professione finti. La donna ha scoperto tutto quando ha sentito parlare di lui come "Stewart" al telefono. Così ha rintracciato l'azienda che lo aveva chiamato e ha scoperto chi era in realtà. Una volta affrontato, Priestley ha confessato tutto.  
Mandy con il cuore spezzato ha raccontato: "L'uomo di cui mi ero innamorata non esisteva... Quando ho visto alcune foto di lui con la moglie e la sua famiglia su Facebook mi sono sentita male. 
Mandy, 41 anni, lo aveva incontrato attraverso un sito di incontri. Un mese dopo i primi messaggi, si sono dati appuntamento in un pub. Si sono innamorati e frequentati anche se lui era spesso in viaggio per lavoro. Per il primo anniversario hanno scelto un viaggio a Milano lo scorso aprile. A luglio la favola è finita. Mandy era in ospedale per un piccolo intervento, lui era con lei e a un tratto è squillato il telefono: "Ho sentito l'altra persona chiamarlo Stewart".
Messo alle strette dopo le attente indagini di Mandy, Stewart si è scusato e giustificato dicendo che voleva una pausa dalla realtà.

Post più popolari