martedì 17 novembre 2015

Selfie, l'ultima trovata è un "super-braccio": "Ecco perché è meglio dell'asta"

Stanchi di vedere aste da selfie ovunque? Un giapponese è convinto di avere la soluzione a quella che lui stesso definisce 'una piaga sociale'.   
Il giovane ha avuto un'idea brillante creando, a partire da alcune aste da selfie e da due braccia di silicone acquistate su Amazon, un nuovo strumento per i popolari autoscatti. 


Il super braccio brevettato dal ragazzo ha un'estensione maggiore rispetto alle comuni aste da selfie e può essere allungato o accorciato in maniera facile e veloce, ma soprattutto senza infastidire chi ci circonda.
«L'ho testato subito. Dal momento che l'altezza è maggiore, il braccio da selfie non è intrusivo per gli altri come lo è l'asta, è talmente alto che nemmeno se ne accorgono» - racconta il giovane inventore - «Inoltre le immagini sono migliori, perché è in grado di catturare una porzione di sfondo decisamente maggiore rispetto a quella che si avrebbe con le normali aste».  
Sembrerebbe tutto perfetto, ma c'è un intoppo: per poter utilizzare tranquillamente lo strumento, sono necessari abiti speciali con le maniche lunghe almeno il triplo del normale. Un ostacolo per molti, ma non per i più patiti del selfie. 

Post più popolari