lunedì 25 aprile 2016

Michele Placido: "Volevo farmi prete e ora ecco il mio amore..."

“A 9 anni ero convinto di voler fare il prete. C’era un mio zio che era sacerdote, un missionario. Io lo ammiravo, un giorno gli ho detto: vorrei diventare come te. Mi ha portato in collegio. A nove anni ho lasciato casa per fare gli studi religiosi per quattro anni. Ero molto mistico”.  



Michele Placido si “confessa” a Domenica live e racconta la sua vita, partendo proprio da quando, ancora bambino, ha deciso di indossare la tonaca. A tredici anni, però, i desideri, nel vero senso del termine, sono cambiati.
“Sono sempre stato una persona viscerale. Un giorno il mio confessore mi disse: ti vedo distratto Michelino. Io ho risposto: ho dei problemi, sto continuando a incontrare suora Immacolata ma non la vedo più come una suora. Mi è apparsa come una femmina. E lui mi ha detto: questa non è casa tua”.  
Dalla vocazione alla scoperta dell’amore. E a sua moglie Federica Vincenti, più giovane di lui di 37 anni.
“Ho avuto tre matrimoni e cinque figli. Chaplin l’ultimo figlio lo ha avuto a 74 anni … aspettiamo! Il primo matrimonio è stato con Ilaria Lezzi, dopo un anno eravamo come fratello e sorella e la Sacra Rota lo ha annullato. Poi c’è stata Simonetta Stefanelli, da cui ho avuto tre figli. Mi dispiace dirlo ma non era lei la vera donna della mia vita. Poi ho avuto un’altra compagna e un altro figlio. Poi, Federica. Molti hanno detto che era tropo giovane per me. Sono quindici anni che stiamo insieme”. 

Post più popolari

Google+ Followers