martedì 15 novembre 2016

"Meno tasse per chi è bello", la proposta della modella fa scalpore

Avere agevolazioni fiscali solo perchè si è belli e si spende già tanto per tenersi in forma. Questa è l'idea di Nora Danish,  la modella e presentatrice tv malese che  in un'intervista rilasciata a 'Utusan Malaysia', ha proposto al governo di ridurre le tasse per chi, come lei, spende molti soldi per curare la propria immagine. 



"Come me, molti malesi devono pagare le tasse, ma per quelli che godono di un po' di celebrità dovrebbe esserci un'esenzione - ha detto la modella e attrice tv - negli anni spendiamo un sacco di soldi per il nostro aspetto fisico".  
"Fa parte del nostro lavoro - spiega, rivolgendosi all'ufficio delle entrate malese - e la somma può essere inclusa tra i costi del lavoro per noi dello spettacolo. Sarebbe meglio per noi artisti e celebrità che lavoriamo per la nostra bellezza, beneficiare di un'esenzione fiscale".
Dichiarazioni che hanno trovato terreno fertile per innescare una vera e propria ondata di polemiche, soprattutto sui social, dove molti connazionali della modella l'hanno invitata a "usare il cervello" prima di fare certe affermazioni, come scrive un utente su Instagram.  
"Gli artisti dovrebbero essere tassati di più - scrive un altro internauta - per aiutare l'economia del Paese". Un pensiero condiviso da molti: "Ma perché solo gli artisti? - commenta qualcun altro - Molti pazienti e persone malate avrebbero bisogno di crediti fiscali, se non riesci a pagare le tasse non fare l'artista".
Immediata la replica della star malese, che in un altro post pubblicato su Instagram ha detto che le sue dichiarazioni sono state mal interpretate: "Molti ancora non capiscono - ha scritto - ho il diritto di parlare a nome di altre celebrità e come cittadina della Malesia. Perché dovrei essere condannata per una questione fiscale? Tutti devono pagare le tasse, esclusi quelli che sono senza reddito. Vi prego di capire".

Post più popolari