martedì 10 gennaio 2017

La proposta di matrimonio finisce in un "buco nell'acqua": l'anello cade nella cascata


Se è vero che un detto popolare recita "Nozze bagnate, nozze fortunate", questo non si può proprio dire per un fidanzamento ufficiale. Che prelude sì al matrimonio ma che può diventare un momento di grande richio. E non per il futuro (più o meno incerto) della coppia ma per il simbolo per eccellenza dell'amore eterno: l'anello. Per lui è finita molto male quando un giovane americano Isaiah Adams ha deciso di chiedere in sposa la sua fidanzata Grace. E lo ha fatto in un posto decisamente insolito come le cascate Cunningham nel Falls State Park in Thurmont del Maryland. Luogo di grande suggestione, certo. Ma soprattutto magico, nel vero senso del termine visto che ha fatto sparire in un battibeleno il prezioso oggetto.
Sono bastati pochi attimi: i due sono lì in cima a una roccia, dentro una cornice naturale sensazionale e lui le fa la proposta della vita. Si inginocchia e le chiede di diventare sua moglie. Lei è in lacrime, accetta e non crede ai suoi occhi quando il futuro marito le mostra l'anello. Che però scivola via mentre sta per infilarlo al dito dell'amata. E  per l'appunto "fall", cade giù, perdendosi nel turbinio della cascata. Per sempre. Due mesi di stipendio finiti letteralmente in un buco nell'acqua.  
«Prima il mio grido erà di felicità, poi è diventato un pianto di paura» ha raccontato Grace a Inside Edition. Ma la disperazione dei fidanzatini non è durata molto. L'amore ha avuto la meglio sul momento sfortunato e il matrimonio si farà comunque. Questa volta con la vera nuziale che sarà custodita gelosamente fino all'ultimo momento per essere svelata solo sull'altare. Di una chiesa assolutamente senza cascate nei dintorni. Perchè va bene innamorarsi, ovvero "Fall in love". Ma perseverare nell'inciampo meglio di no. 

Post più popolari

Google+ Followers