domenica 8 aprile 2018

Claudia Galanti e la morte della figlioletta Indila: «Quando l'ho saputo ho distrutto tutto. Lanciavo sedie per aria e gridavo»



«Ho capito che è il momento di ricominciare e per questo sono tornata in Francia. I miei figli mi chiedevano tutti i santi giorni di tornare nella loro casa, quella dove sono nati e cresciuti». Sono le parole di Claudia Galanti che in un'intervista al Corriere della Sera racconta della sua nuova vita. Dopo il dolore immenso per la morte della figlioletta Indila Carolina, di appena 9 mesi.
La modella paraguaiana ha saputo per telefono della scomparsa della piccola per un'infezione batterica. In quel momento Claudia si trovava a Dubai, di ritorno da una vacanza con un'amica. «Ho cominciato a distruggere tutto quello che avevo davanti a me, tavolini, bicchieri. Lanciavo le sedie per aria e gridavo. Non so come mi hanno imbarcata sul volo per Parigi, ero completamente fuori di testa».
A quattro anni dalla tragedia, la showgirl avrebbe deciso di ripartire per gli altri due figli: «Passo serate intere davanti alla tivù, loro invece sono molto socievoli. Eppure in questi anni mi sono chiesta se nella loro breve vita non abbiano dovuto sopportare troppi dolori: la separazione dei genitori, la morte della sorella, il padre in carcere».
E sull'amore con l'ex marito Arnaud Mimram, al momento in carcere per frode fiscale, afferma: «È l’unico uomo che ho davvero voluto in vita mia. Adesso che sono tornata a Parigi tutti ci immaginano di nuovo insieme: una volta che uscirà dalla prigione proveremo a rimettere insieme la famiglia».

Post più popolari

Google+ Followers