mercoledì 11 aprile 2018

Meghan Markle e il principe Harry, nessun politico invitato alle nozze: «Non ci sarà neanche Barack Obama»



È partito il conto alla rovescia per il matrimonio dell'anno, quello tra il principe Harry e Meghan Markle. Ed ecco le prime indiscrezioni sui partecipanti. Nessun leader politico, compresi il primo ministro Theresa May e il leader dell'opposizione Jeremy Corbyn, è stato invitato. Lo ha reso noto Kensington palace, riferisce la Bbc, confermando che nessun invito per le nozze del 19 maggio è stato mandato al presidente americano Donald Trump o al suo predecessore Barack Obama, che pure è in rapporti di amicizia con gli sposi.
La decisione di non invitare politici è stata presa in consultazione con il governo di Londra, tenendo conto delle dimensioni della chiesa e del fatto che Harry è solo quinto in linea di successione al trono. Intanto sono stati forniti i nomi anche di alcuni dei 1200 membri del pubblico che verranno accolti nel parco di Windsor in occasione del matrimonio. Fra loro vi sarà Amelia Thompson, una dodicenne ferita durante l'attentato alla Manchester Arena.
In linea con l'orientamento degli sposi, che hanno chiesto versamenti a enti benefici invece di regali di nozze, sono state scelte anche persone impegnate a favore degli altri: Reuben Litherland, un 14enne attivista per i suoi coetanei sordi, la 52enne Pamela Anomneze, che aiuta disabili mentali con attività artistica e David Gregory, insegnante delle elementari che ha avviato un programma di riciclo di rifiuti.

Post più popolari

Google+ Followers